I Nostri Testi

Home > I Nostri Testi > Giurisprudenza

Diritto penale. Parte generale - Settima edizione di Fiandaca-Musco

Nostro prezzo €65,25 €72,50 -10%

Quantità Descrizione Disponibilità: Immediata
Autore: Fiandaca-Musco
Editore: Zanichelli
Data di Pubblicazione: 2014
Edizione: 7
ISBN: 9788808421258
Pagine: 976


Questo manuale, nel proporre una trattazione completa della parte generale del diritto penale, da un lato informa sugli orientamenti di fondo dell’attuale dibattito penalistico e, dall’altro, fa propria la tendenza a scomporre l’analisi del reato in tanti capitoli «autonomi», quanti sono i principali modelli criminosi: e cioè, commissivo doloso, commissivo colposo, omissivo proprio (doloso e colposo) e omissivo improprio (doloso e colposo). Da qui il tentativo di compendiare, e mettere a punto, i risultati cui sfocia la costruzione c.d. separata dei fondamentali tipi di illecito penale, nella convinzione che i tempi siano ormai maturi per trasformare in acquisizioni non solo degli studenti, ma anche degli operatori in genere, i meno caduchi esiti di un processo evolutivo che vede impegnata la dottrina penalistica europea da circa un quarantennio.

La scelta di premettere esemplificazioni «casistiche» all’analisi dei più importanti istituti obbedisce ad esigenze di efficacia didattica e mira a soddisfare la necessità – sempre più avvertita specie dagli studenti – di rendere meglio comprensibile il nesso tra elaborazione teorica e prassi applicativa.

Il volume, in questa settima edizione, tiene conto delle innovazioni normative che sono intervenute nel corso degli ultimi anni (in tema di diritto penale e Unione europea, reato colposo, reato omissivo, sospensione del procedimento con messa alla prova, misure di sicurezza, ecc.).

Gli autori si sono preoccupati, nel contempo, di procedere a ulteriori approfondimenti e integrazioni in una duplice direzione: per un verso, arricchendo la trattazione dei temi classici della parte generale anche con l’aggiunta di riferimenti alla giurisprudenza costituzionale e ordinaria; per altro verso, concedendo maggiore spazio ad argomenti che hanno assunto crescente importanza nella prassi applicativa degli ultimi anni. Nell’un caso e nell’altro, con l’obiettivo di favorire i confronti tra teoria e prassi, rendere più chiara l’esposizione e agevolare l’apprendimento.

Le aggiunte e le integrazioni hanno inevitabilmente comportato una crescita quantitativa del volume. Anche per ovviare al rischio di un appesantimento della lettura, si è introdotto un doppio carattere grafico: più grande per le parti considerate essenziali, più piccolo per gli approfondimenti.

Nella prospettiva di un progressivo completamento della trattazione della materia si inscrive, inoltre, il capitolo introduttivo dedicato a una sintetica ricostruzione delle più significative fasi di sviluppo del diritto penale moderno, dall’Illuminismo ai nostri giorni.