I Nostri Testi

Home > I Nostri Testi > Giurisprudenza

Il diritto dell'Occidente. Geopolitica delle regole globali di Bussani

Nostro prezzo € 17,55 € 19,50 -10%
Disponibilità: MOMENTANEAMENTE ESAURITO PRESSO CASA EDITRICE

Quantità Descrizione Autore: Bussani
Editore: Einaudi
Data di Pubblicazione: 2010
ISBN: 9788806185770
Pagine: 351


È purtroppo comune, nei media, ma anche fra politici e intellettuali, considerare il diritto come una raccolta di codici e codicilli, oppure un esercizio accademico, quasi un'appendice di qualche corrente filosofica. Non stupisce perciò che, di fronte alle spinose questioni poste dalle realtà locali e globali, si riservino le attenzioni maggiori ai portatori di altri saperi, spesso a loro volta ignari di come il diritto abbia invece potentemente orientato, e sempre orienti, gli orizzonti su cui essi esercitano le rispettive scienze, e tutti noi pratichiamo le nostre scelte. Il diritto, in effetti, rappresenta una chiave necessaria alla comprensione dei fenomeni, ma anche, e da sempre in Occidente, un'infrastruttura indispensabile a qualsiasi disegno geopolitico. Al fine di chiarire questi dati, e sottrarre il diritto al giogo stretto fra cavilli e filosofia, questo libro fa incontrare regole di differenti origini, giudici di varia toga, produttori di diritto di diversa legittimazione, attivisti donne e bambine, indigeni e banchieri, torturatori e depredati, all'interno di una continua dialettica fra i 'noi' e gli 'altri', nonché tra i differenti gradi di 'globalità' (quella dei traffici, delle comunicazioni, delle idee) e di 'località' (quella delle comunità, delle tradizioni, delle identità) che la realtà impone. Un'analisi che mostra come la stessa nozione di Occidente non si riesca a definire senza il suo diritto, i suoi giuristi, e le loro strategie, più o meno innocenti.