Spedizione a 3, 2 e 1€, gratuita con 90€ di spesa!

Categorie

Manuale di ecocardiografia clinica. Opera in 3 volumi + DVD di Nicolosi, Antonini, Canterin, Pavan

Nostro prezzo € 456,00 € 480,00 -5%
Disponibilità: 2-3 giorni lavorativi

Quantità Descrizione

Acquisto di GRUPPO?? Se volete risparmiare contattateci!

Autore: Nicolosi, Antonini, Canterin, Pavan
Editore: Piccin
Data di Pubblicazione: 2008
ISBN: 9788829919239
Pagine: 1950


Il Manuale di Ecocardiografia Clinica, curato da Gian Luigi Nicolosi con la collaborazione di Francesco Antonini-Canterini, Daniela Pavan e Rita Piazza, mi è proprio apparso impostato ed organizzato “su misura” per un cardiologo clinico come me, abituato da sempre a porsi domande sui dati fisiopatologici in grado di portare a decisioni pratiche, ragionate.

Contemporaneamente questo manuale rappresenta il punto di riferimento per tutti gli utilizzatori di queste metodiche, perché è stato concepito per coprire tutti gli aspetti più avanzati della diagnostica morfofunzionale cardiovascolare, selezionando brillantemente i più dedicati esperti di vari settori, e contemporaneamente mantenendo una ben concertata regia unitaria, focalizzata sul ragionamento fisiopatologico e sulla centralità dell’ammalato.

Ritengo infatti che il ragionamento fisiopatologico non possa essere sostituibile da “valori soglia” e standardizzazione dei percorsi diagnostico-terapeutici, uguali per grossi strati di pazienti: questo rappresenta un preliminare punto di partenza offerto dalla tecnologia e dalle linee guida; lo stadio ulteriore è rappresentato dall’applicazione delle “regole generali” al caso singolo, ed infine al rapporto medico-paziente.

Ricordo ancora vivamente, alla fine degli anni settanta, l’emozione di vedere all’ eco-bidimensionale le vegetazioni di un’endocardite batterica sulla valvola aortica di una ragazzina; da allora l’ecocardiografia è diventata la tecnica cardiovascolare di uso più comune assieme all’elettrocardiografia.

Lo sviluppo è stato esponenziale e ritengo continuerà con questo ritmo, sia per il progressivo aumento della risoluzione spaziale e della ricostruzione tridimensionale, sia e soprattutto, per l’avvento di marcatori molecolari che potranno permettere di aggiungere alla diagnostica morfofunzionale quella dei meccanismi biologici responsabili delle disfunzioni stesse.

Non sarò sorpreso se troverò la prossima edizione di questo manuale ancora più interessante ed affascinante di questa.